La Via Lattea 8

Le origini de La Via Lattea

 

La Via Lattea, il cui nome deriva dall’omonimo film di Luis Buñuel, s'inserisce coerentemente in questa prospettiva. La formula, infatti, è quella di un percorso con varie stazioni da raggiungere rigorosamente a piedi. Un vero e proprio pellegrinaggio musicale con incursioni nel teatro, nella letteratura, nel cinema, nella danza, nella filosofia, nella scienza... che invita a riscoprire il nostro territorio da una prospettiva inconsueta.

 

I sentieri de La Via Lattea attraversano lo spazio e il tempo, collegano le opere del presente a quelle del passato, in un gioco di affinità e contrasti che apre nuovi orizzonti. Una costellazione di eventi animati da artisti giovani e meno giovani, provenienti da vari paesi e con un ricco bagaglio di esperienze internazionali.

 

Come una melodia di suoni, parole, passi, sentieri, architetture, paesaggi... La Via Lattea costituisce un’occasione particolare d’incontro e di riflessione sul legame indissolubile fra arte e natura, fra creazione e creato.

 

Giunta al suo ottavo anno di vita, La Via Lattea è ormai divenuta un appuntamento di rilievo nel panorama culturale ticinese, atteso da un numero sempre più grande di Pellegrini.

 

Nel 2008 l’Ufficio federale della cultura ha conferito a Mario Pagliarani, ideatore de La Via Lattea, il premio Meret Oppenheim per la mediazione culturale. 

 

* * * * * * * * * * *

Programma Primo Movimento

Programma Secondo Movimento

Autori e interpreti

* * * * * * * * * * *

Laboratorio musicale per bambini
Alla scoperta del pianoforte preparato

John Cage mentre prepara il pianoforteIl pianoforte preparato è un’invenzione di John Cage. Consiste in un pianoforte a coda in cui vengono inseriti oggetti di vario genere (viti, cunei di gomma, strisce di stoffa…). In questo modo il pianoforte tradizionale si trasforma in un nuovo strumento – simile a un’orchestra di percussioni – che dischiude mondi sonori inauditi. Da qui l’idea di un laboratorio per i più giovani che si svolge al Museo Vincenzo Vela di Ligornetto parallelamente al Primo Movimento. Un’esperienza che stimola ad aprire le orecchie, sperimentando fra le corde del pianoforte, contagiati dalla fantasia giocosa di John Cage.

 

Il laboratorio è condotto dai pianisti del Duo Métamorphoses di Parigi assistiti da Viola Mattioni, giovane musicista e didatta di Orvieto.

Durante il pomeriggio è prevista anche una merenda. I genitori che intendono seguire il Primo Movimento, prima di iniziare il percorso, possono accompagnare i loro figli al Museo Vincenzo Vela, dove li ritroveranno a fine pomeriggio per la presentazione del lavoro svolto durante il laboratorio (Stazione 5).

 

 

* * * * * * * * * * *

Biglietti

- Primo Movimento: fr. 32 / ridotto fr. 26
- Secondo Movimento: fr. 36 / ridotto fr. 28
- Secondo Movimento, solo Preludio (film): fr. 15 / ridotto fr. 10
- una Stazione a scelta: fr. 15 / ridotto fr. 10

 

Riduzioni:

 

Informazioni e consigli per il Pellegrino

Primo Movimento

 

Secondo Movimento (Fuga)

 

 

In caso di pioggia

 

* * * * * * * * * * *

Le origini de La Via Lattea

Commenti dei Pellegrini

* * * * * * * * * * *

info@teatrodeltempo.ch

tel. + 41 91 683 59 17

Teatro del Tempo
c/o Mario Pagliarani
vicolo dei Lironi 3
CH-6833 Vacallo